CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO NAUTICO : LE NUOVE DISPOSIZIONI

Con decreto del 1 Ottobre 2015, il Ministero della Salute ha emanato delle nuove norme riguardo alle dotazioni minime indispensabili di materiale sanitario che debbono essere imbarcate sulle varie unità in navigazione, suddivise per classi ed uso. Ovviamente, le disposizioni sono molto ampie e complesse, interessando tutta la marineria, da quella per trasporto delle persone a quella da pesca fino al diporto.

Sono state individuate, quindi, delle dotazioni minime obbligatorie, identificate con una lettera, che dovranno essere tassativamente imbarcate. Per la nautica da diporto l’obbligo corre solo per le unità che navigano oltre le 12 miglia dalla costa. Pertanto, ribadiamo che saremo obbligati ad avere le dotazioni mediche solo ed esclusivamente se navigheremo oltre le 12 miglia . Attenzione però,  perché per le unità che  praticheranno  lo sci nautico sarà comunque obbligatorio avere a bordo le dotazioni mediche . Le dotazioni da imbarcare dovranno essere del tipo “D”, complete di tutti i presidi riportati nell’elenco allegato. In commercio esistono cassette stagne, antipolvere, galleggianti ed antiurto complete di tutta la prescrizione, salvo un componente, un particolare disinfettante,  sottoposto a scadenza, che deve essere integrato con l’acquisto al momento. Non è obbligatorio avvalersi di queste cassette, sebbene consigliabile per praticità e sicurezza. E’ anche possibile comunque raccogliere il materiale in un contenitore di provata tenuta stagna e impermeabilità all’acqua, così come esplicitato nel testo della gazzetta ufficiale. Corre l’obbligo, pena sanzioni, in caso di controlli, alla verifica delle scadenze  dei vari prodotti e del relativo rimpiazzo.

Clicca per visualizzare la gazzetta ufficiale